Bonifico Bancario

Il sito Ilbonificobancario.com mette a disposizione guide utili sul bonifico bancario.

Il bonifico è un’operazione che consente il trasferimento di denaro da una banca ordinante a una banca beneficiaria. Si tratta di un metodo utile per inviare denaro a distanza. I soggetti attivi e passivi dell’operazione possono essere persone fisiche o giuridiche.

La persona che intende trasferire denaro in favore di un beneficiario potrà recarsi presso lo sportello della banca dove detiene un conto corrente oppure presso qualsiasi altro istituto, se vorrà avvalersi del pagamento in contante.

Dovrà, per iniziare, compilare un modulo dettagliato, nel quale inserire le proprie generalità, la causale del pagamento, le generalità del beneficiario, la somma da trasferire, nonché i dati necessari per l’accredito, ovvero il codice Iban e codice Swift. Questo consente di individuare senza margine di errore la banca del beneficiario, quella in cui è stato acceso il conto corrente sul quale avverrà l’accredito della somma. Nel caso in cui l’ordinante volesse trasferire il denaro dal proprio conto corrente, egli dovrà riportare anche i dati relativi a questo, quindi, sempre il codice Iban.

Una volta compilato il modulo da consegnare al funzionario della banca, lo si firma e a quel punto bisognerà pagare la commissione. Essa è piuttosto variabile, a seconda del tipo di bonifico effettuato. Si parte mediamente da pochi euro, intorno a 5, se si tratta di un bonifico nazionale tra due conti appartenenti allo stesso gruppo bancario. Il costo lievita sulla decina di euro, se si tratta di un bonifico nazionale, ossia che avviene tra due conti entrambi accesi in Italia, ma appartenenti a due gruppi bancari differenti. Infine, si potrebbe arrivare anche a una quindicina di euro per effettuare un bonifico su un conto estero e magari di un conto bancario diverso da quello dell’ordinante.

Nel caso, invece, di un bonifico online, il costo varia da qualche euro a zero. Si tratta di un incentivo che le banche offrono, per fare in modo che queste operazioni, molto semplici, siano compiute senza l’ausilio di un funzionario allo sportello. Il bonifico online è semplice da effettuare, ma bisogna avere a disposizione i dati per l’accesso al proprio conto.

Come sempre, bisogna essere muniti anche dei dati relativi al conto corrente della persona fisica o giuridica beneficiaria, ovvero il suo nome e cognome o nominativo, oltre al codice Iban, indispensabile per procedere all’accredito della somma.

Nel caso in cui il bonifico sia effettuato online o da sportello con l’uso del proprio conto corrente, la commissione viene addebitata sul conto. Diverso è il caso di un bonifico in contante, perché l’ordinante è tenuto, a quel punto, a pagare la commissione dovuta insieme alla somma da accreditare al beneficiario. Peresempio, se effettuo un bonifico di 1000 euro senza addebitarlo sul mio conto, ma portando il denaro contante in banca, e se la commissione è pari a 10 euro, dovrò versare allo sportello 1010 euro.

Anche i tempi dell’accredito effettivo variano a seconda del bonifico. In genere per uno nazionale e tra due conti appartenenti allo stesso gruppo bancario, sono sufficienti un paio di giorni lavorativi. Quindi, se faccio il bonifico lunedì mattina, è probabile che mercoledì pomeriggio la somma sarà accreditata sul conto bancario del beneficiario. Se il bonifico lo faccio venerdì sera, ultimo giorno lavorativo della settimana, l’accredito avverrà non prima di martedì sera, saltando sabato e domenica.

Per un bonifico tra conti correnti di gruppi bancari diversi, ma entrambi accesi in Italia, i tempi possono allungarsi di qualche giorno, in genere, non più di quattro lavorativi. Quindi, se faccio il bonifico il lunedì mattina, al più tardi il venerdì dovrebbe essere accreditata la somma sul conto del beneficiario.

Nel caso, invece, di un bonifico internazionale, i tempi possono essere ben più lunghi e, pertanto, bisogna prestare attenzione alla data in cui si accredita la somma, perché bisogna considerare che potrebbero essere necessari fino a 10 giorni lavorativi per l’accredito effettivo, anche se negli ultimi anni si sta registrando una tendenza alla maggiore celerità. Considerando i fine settimana, quindi, non sarebbe strano che siano necessarie fino a 2 settimane per l’accredito.

Un’altra variabile delle spese di commissione è determinata dalla valuta del paese di destinazione del bonifico. Peresempio, se accredito una somma su un conto bancario estero al di fuori dell’Area Euro, come gli USA, trattandosi di una transazione da convertire in dollari, si pagherà una commissione supplementare, relativa al cambio. Per questo, è consigliabile di evitare il più possibile di presentarsi allo sportello per effettuare un bonifico, ma di ricorrere all’home banking, che oltre ad essere semplice è anche meno oneroso.

Il bonifico può anche essere effettuato da conto bancario a conto postale, così come tra due conti postali. Nel caso, bisognerebbe verificare i costi, che non si dovrebbero discostare da quelli ordinari tra conti bancari.