Modello di Bonifico Bancario

Compilare un bonifico bancario è diventata ormai un’operazione normale per tutti gli italiani, particolarmente da quando il governo, per contrastare il riciclaggio di denaro e l’evasione fiscale ha stabilito che tutti i pagamenti superiori a 1000 euro devono essere effettuati per mezzo di intermediari autorizzati, ovvero banche e poste italiane.

Il bonifico è un ordine di pagamento che un cliente impartisce alla sua banca e grazie al quale decide di trasferire una determinata somma di denaro a un beneficiario, del quale conosce le coordinate bancarie.

La provvista per eseguire il bonificio può essere messa a disposizione della banca sia in contanti che depositandola su un rapporto intestato all’ordinante e intrattenuto presso l’intermediario stesso.

Indipendentemente dal fatto che si esegua l’operazione di bonifico per cassa o con addebito su un conto corrente, la banca potrà richiedere l’esibizione di un valido documento di identità oltre che del codice fiscale. Nel caso siate clienti generalmente questi dati saranno già presenti nel database della banca e se l’impiegato della banca vi conosce non ve li richiederà, nei bonifici per cassa è invece obbligatoria l’esibizione di questi documenti per effettuare l’operazione. L’operazione di bonifico, oltre che allo sportello, può essere anche effettuata online, utilizzando appositi canali telematici che la banca mette a disposizioni dei suoi clienti.

L’operazione di bonifico comporta dei costi per i clienti, il cui ammontare varia da banca a banca, generalmente il costo si aggira sui 5 euro nel caso di bonifico eseguito allo sportello mentre per quelli online il costo medio è di un euro. Risulta essere dunque bene sempre considerare che è necessario avere la provvista per pagare anche questi costi aggiuntivi.

Finora la teoria, passando alla pratica, compilare un bonifico è molto semplice. Si devono indicare alla propria banca tre elementi principali, l’importo del bonifico, il beneficiario e la motivazione del pagamento.

Il modello di bonifico bancario varia da intermediario a intermediario e in alcuni casi potrà essere più ricco di informazioni, mentre in altri casi troviamo modelli molto semplici nel fronte in modo che la compilazione sia immediata e con le possibili clausole aggiuntive apposte sul retro.

La compilazione del modulo di bonifico va eseguita in modo chiaro e leggibile, usando la penna che la banca mette a disposizione, si ritengono valide, infatti, solamente le scritte in nero o in certe tonalità di blu e per questo motivo è bene non variare rispetto a quanto già fornisce la banca.

Solitamente il primo dato che i vari bonifici richiedono sono i vostri dati. Successivamente la banca richiederà i vari dati del beneficiario, ovvero nome e cognome di questi nonché il codice IBAN, ovvero un codice alfanumerico che individua la banca, la filiale e il numero di conto presso il quale dovrà essere inviato il denaro. Va dunque segnalata la data nella quale volete venga effettuato il bonifico, il suo importo oltre che tipo di bonifico state effettuando, e qui il più delle volte sceglierete ordinario.

Infine si deve apporre la propria firma sul modulo di bonifico, che a questo punto può venire consegnato allo sportello bancario per l’esecuzione. Il cassiere, dopo averr eseguito l’operazione, vi fornirà una ricevuta nella quale si conferma la presa in carico dell’ordine da parte della banca e il suo impegno a eseguirlo nei tempi tecnici necessari.

Modello di bonifico bancario