Tempi del Bonifico Bancario

In questa guida spieghiamo quali sono i tempi del bonifico bancario.

Il bonifico bancario è uno strumento di pagamento che si effettua in favore di un conto corrente, trasferendo su di esso denaro contante o dal proprio conto bancario. Nel primo caso, per l’accredito è necessario recarsi in banca e portare la somma che si vuole trasferire sul conto bancario del beneficiario, tramite l’operazione di bonifico. Nel caso, invece, che l’ordinante intenda addebitare la somma sul proprio conto corrente, egli ha due alternative, farlo da casa, online, accedendo al sito internet della sua banca e successivamente al proprio conto, oppure recarsi anche in questo caso allo sportello e compilare un modulo, che una volta visionato dal funzionario, consentirà al cliente di effettuare il bonifico.

Quanto ai tempi di accredito del bonifico, ossia i tempi necessari per fare in modo che il beneficiario riceva sul suo conto corrente l’accredito effettivo della somma inviatagli, tutto dipende dal tipo di bonifico. Se si tratta di un’operazione tra due conti correnti italiani, in genere, non dovrebbero essere necessari più di un paio di giorni lavorativi. Per cui, se effettuo il bonifico venerdì, l’accredito dovrebbe avvenire entro martedì. Un altro caso ancora è quello che si ha per il bonifico tra due conti non dello stesso Stato, ossia in favore di un beneficiario con conto acceso all’estero. In teoria, le nuove norme, contenuta nella direttiva nota come Payment Services Directive imporrebbero agli istituti di non discriminare tra conti nazionali e conti esteri, se all’interno dell’area Sepa, ossia di quella dell’Unione Europea. Pertanto, i tempi dovrebbero essere uguali per un bonifico all’interno dell’area Sepa a quelli impiegati per i bonifici nazionali, a patto che il cliente abbia all’atto dell’effettuazione del bonifico tutto il denaro occorrente. Andando più nel dettaglio, con la direttiva Payment Services Directive si è deciso che deve bastare un solo giorno lavorativo per fare in modo che una somma sia trasferita dal conto di chi effettua un bonifico a quello di chi lo riceve.

Un elemento da considerare è però l’orario di Cut Off.  Se l’ordine di emissione del bonifico viene effettuato oltre l’orario di Cut Off, sarà gestito il giorno successivo. Questo significa che in questo caso il bonifico arriverà entro il secondo giorno dall’emissione.
Facciamo un esempio per spiegare meglio. Il soggetto A deve effettuare un bonifico bancario a favore del soggetto B mediante la Banca X. La Banca X ha stabilito come orario massimo di accettazione di un bonifico bancario lavorabile nella giornata le ore 16.00. Se A effettua il bonifico bancario entro le ore 16.00, B riceverà il bonifico entro le ore 24 del giorno successivo. Se A effettua il bonifico dopo le ore 16.00, B riceverà il bonifico entro due giorni. Bisogna fare attenzione, perché l’orario limite di accettazione dei bonifici è diverso per quelli effettuati online e quelli effettuati in filiale. Bisogna quindi informarsi con il proprio istituto di credito.

Il bonifico internazionale, ossia al di fuori della UE, potrebbe prevedere un periodo più lungo, anche 10 giorni lavorativi, che tenendo conto dei weekend, implicano un’attesa fino a 2 settimane per l’accredito effettivo.

Pertanto, dove possibile e ritenuto opportuno, in questi casi si consiglia di accorciare i tempi con un bonifico urgente, che potrebbe costare alcuni euro in più di un bonifico ordinario.